Come acquistare un sistema di addolcimento dell'acqua

Cos'è un addolcitore d'acqua? I sistemi di addolcimento dell'acqua (spesso scritti in modo errato "sistemi di addolcimento dell'acqua") sono prodotti che risolvono i problemi di acqua dura. L'acqua dura è semplicemente acqua ricca di minerali come calcio, carbonato di magnesio e manganese. Se trovate che il sapone e lo shampoo non si schiumano bene, i piatti hanno delle macchie, la vasca da bagno ha un anello, il bucato sembra squallido e la caffettiera ha dei depositi di calcare, probabilmente la vostra casa ha un problema di acqua dura. In questo caso potreste considerare l'acquisto di un addolcitore d'acqua.

Anche se i minerali naturali presenti nell'acqua dura non comportano in genere rischi per la salute, possono creare depositi dannosi nelle tubature, nello scaldabagno e in altri apparecchi che utilizzano l'acqua, e rendere il lavaggio di piatti, vestiti, pelle e capelli più difficile. Secondo l'U.S. Geological Survey, l'85% delle case americane ha problemi con l'acqua dura.

Risolvere i problemi dell'acqua dura

L'acqua dura proviene dalle falde acquifere e da altre fonti sotterranee che raccolgono minerali disciolti dalla roccia, in particolare calcio, carbonato di magnesio e manganese. Questi minerali danno all'acqua delle caratteristiche indesiderabili che collettivamente sono chiamate "durezza". La gravità della durezza si misura in grani (di minerale) per gallone (GPG) o, in alcuni casi, in parti per milione di minerale (PPM). Un GPG equivale a 17,1 PPM.

Cos'è l'acqua dura?

Tecnicamente, qualsiasi acqua che contiene più di 1 GPG di minerali di durezza dissolti è considerata dura, ma, realisticamente, l'acqua fino a 3,5 GPG è relativamente dolce. L'acqua con più di 10,5 GPG è molto dura. Tra questi estremi c'è la tipica acqua moderatamente dura. È possibile acquistare un kit di test dell'acqua su Amazon.

Problemi di acqua dura

L'acqua dura è meno un problema di salute che di spesa potenziale. Molti dei problemi creati dall'acqua dura rimangono nascosti fino a quando non si verifica qualche tipo di malfunzionamento nel sistema idraulico della vostra casa o in un apparecchio che utilizza l'acqua. Se riscaldati, i minerali disciolti dell'acqua dura ricristallizzano e formano il calcare che alla fine intasa le tubature, riducendo il flusso dell'acqua. I depositi di calcare e di calcare hanno anche un effetto negativo sugli apparecchi che riscaldano l'acqua, come le lavastoviglie e le macchine per il caffè, aumentando la necessità di riparazioni.

Peggio ancora, il calcare si deposita sulle superfici interne degli scaldabagni, rendendoli più soggetti a guasti. Secondo uno studio commissionato dal Water Quality Research Council della New Mexico State University, gli scaldabagni funzionano dal 22 al 30 per cento meno efficientemente quando sono afflitti da incrostazioni di acqua dura.

I problemi di acqua dura si rivelano come un fastidio quando si fa il bagno e si cucina, si fa il bucato e si pulisce la casa. Il calcio e il magnesio reagiscono con molti saponi, shampoo, detergenti e detersivi, diminuendo la loro capacità di fare schiuma e di pulire, così da doverne usare di più e risciacquare più a lungo. Formano anche una schiuma sulle piastrelle e ciò che appare come un anello difficile da pulire nella vasca da bagno. In cucina, questa "cagliata di sapone" si traduce in piatti macchiati e incrostazioni sulle pentole. Inoltre, alcuni minerali dell'acqua dura, come il ferro e il manganese, possono dare all'acqua un aspetto, un odore o un sapore indesiderabile.

L'acqua dura entra nell'arena della salute in un'area: Le persone che hanno acqua dura sono più inclini a eruzioni cutanee e problemi di pelle perché cambia il pH della pelle in modo che il sapone rimanga sulla pelle, ostruendo i pori.

Tipi di addolcitori d'acqua

Di gran lunga il tipo più popolare e comunemente usato di addolcitore d'acqua per tutta la casa è un'unità a scambio ionico o "cationico", ma sono disponibili anche un paio di altre tecnologie. Di seguito verranno spiegate le differenze.

Addolcitore a scambio ionico basato sul sale

Questo tipo di addolcitore d'acqua fa passare l'acqua di casa attraverso due serbatoi: uno con perle di resina speciale e l'altro pieno di salamoia. Funziona sul principio dello scambio ionico, addolcendo l'acqua dura sostituendo il sodio (sale) ai minerali duri come calcio, magnesio e ferro. Per una spiegazione completa di come funziona un addolcitore d'acqua convenzionale, vedi Come funziona un addolcitore d'acqua.

Addolcitore d'acqua senza sale

Un addolcitore per acqua senza sale si rigenera con un sostituto del sale di cloruro di potassio piuttosto che di sodio. Questo tipo di unità può essere un'opzione migliore per le persone che sono preoccupate per l'assunzione di sale. Questo tipo di addolcitore è in realtà un decalcificatore: non riduce i minerali dell'acqua dura, ma piuttosto impedisce che i minerali si depositino sotto forma di calcare sulle superfici degli apparecchi e dei tubi che utilizzano l'acqua.

Il consenso generale è che questo tipo di trattamento dell'acqua è meglio di nessun addolcitore, ma non così efficace come l'addolcimento dell'acqua convenzionale. Per saperne di più, consultate l'articolo Addolcitori d'acqua senza sale.

Sistemi di addolcimento dell'acqua a doppio serbatoio

Quando un addolcitore d'acqua si sta ricaricando, è progettato per scollegarsi dal sistema idrico, quindi è fondamentalmente fuori servizio. Per questo motivo, il ciclo di rigenerazione è solitamente impostato per avvenire di notte. Se l'acqua addolcita è necessaria durante il ciclo di rigenerazione, questo può essere problematico.

Se il tempo di inattività dell'addolcitore è un problema, o se una famiglia è grande o vive dove l'acqua è particolarmente dura, può essere intelligente considerare un'unità di addolcimento dell'acqua a doppio serbatoio con due serbatoi di resina. Con un'unità a doppio serbatoio, quando un serbatoio è in uso, l'altro si rigenera. Di conseguenza, l'acqua addolcita viene fornita continuamente, senza alcuna interruzione del servizio. E poiché queste unità funzionano su richiesta, possono essere dimensionate più piccole delle unità a serbatoio singolo.

Sono disponibili diversi modelli. Un prodotto popolare, il Fleck 9000, ha una valvola completamente regolabile che è controllata da un contatore. Quando l'addolcitore inizia il controlavaggio di un serbatoio, il suo controllo commuta la fornitura di acqua all'altro serbatoio, offrendo una portata continua di 21 galloni al minuto. Con questo modello, è possibile acquistare varie capacità di serbatoi: 24.000, 32.000, 40.000, 48.000, 64.000, 80.000 e 110.000 grani per serbatoio. Il prezzo varia da 950 a 2.000 euro.

Considerazioni sul doppio serbatoio

Quando acquistate un addolcitore d'acqua a doppio serbatoio, tenete presente lo spazio che richiederà. Installatelo dove può servire la linea principale dell'acqua in entrata, in modo che possa rifornire l'intera casa. Richiederà anche uno scarico per il controlavaggio. Se scegliete un modello che richiede energia elettrica, assicuratevi che ci sia un circuito nelle vicinanze. Per saperne di più su come posizionare l'addolcitore d'acqua, vedere Come installare un addolcitore d'acqua.

Cercate anche caratteristiche come la certificazione NSF (National Sanitation Foundation) e una solida garanzia sulla valvola di controllo e sul serbatoio minerale, come tre anni per la valvola e 10 anni per il serbatoio minerale. Un buon addolcitore d'acqua dovrebbe durare almeno 20 anni.

Addolcitore d'acqua magnetico contro decalcificatore d'acqua

Nell'articolo sugli addolcitori d'acqua senza sale, troverete anche una discussione su un'opzione più controversa: l'addolcitore o decalcificatore d'acqua elettronico o magnetico. Secondo i produttori, questo dispositivo ad innesto, che si aggancia al tubo in entrata, crea un campo magnetico che cambia le proprietà elettromagnetiche dei minerali di carbonato di calcio in modo che vengano respinti dai tubi e tra loro. Vedi l'articolo per saperne di più.

Se vuoi provare uno di questi, controlla e leggi le recensioni degli utenti per il disincrostante elettronico per acqua Eddy (acquista su Amazon) mostrato qui. Si noti che il produttore offre una garanzia di rimborso di 12 mesi. Se lo provi, inviaci il tuo feedback.

Dimensioni e caratteristiche dell'addolcitore d'acqua

Cosa separa un addolcitore d'acqua convenzionale da un altro? Fondamentalmente: Dimensioni e caratteristiche.

Come scegliere la dimensione dell'addolcitore d'acqua

Quando si acquista o si affitta un nuovo addolcitore d'acqua, è importante selezionarne uno della dimensione giusta. Vorrai prenderne uno che possa gestire le richieste della tua famiglia ma che non sia inutilmente grande (e costoso). La dimensione fisica non è il problema - lo è la capacità dell'unità di rimuovere i minerali di "durezza" dall'acqua senza frequenti rigenerazioni.

Gli addolcitori d'acqua sono venduti in diverse dimensioni, ciascuna valutata in base al numero di grani di durezza che possono rimuovere dall'acqua tra le rigenerazioni. L'idea è quella di ottenere un'unità che vada almeno tre giorni tra le ricariche. Idealmente, l'addolcitore può anche gestire periodi di utilizzo dell'acqua più grandi del normale.

Di che dimensione è l'addolcitore d'acqua di cui ho bisogno?

Puoi calcolare la dimensione dell'addolcitore d'acqua di cui la tua famiglia ha bisogno moltiplicando il numero di persone nella tua famiglia per 75 - il numero medio di galloni usati per persona al giorno - per calcolare la quantità totale di acqua che la tua famiglia usa quotidianamente. Poi moltiplicare questo numero per il numero di grani per gallone (GPG) di minerali di durezza nell'acqua per capire la capacità dell'addolcitore d'acqua per tutta la casa di cui avete bisogno.

Così, per esempio, immaginate che una famiglia di cinque persone usi 375 galloni di acqua al giorno (5 X 75). Se la vostra acqua ha 10 GPG, avete 3.750 GPG di minerali di durezza (375 X 10) che richiedono la rimozione ogni giorno.

Caratteristiche e controlli dell'addolcitore d'acqua

Prima di affittare o comprare un addolcitore d'acqua, familiarizzate con le sue caratteristiche e i suoi controlli. Per esempio, controllate cosa controlla i cicli di rigenerazione, quanto tempo richiede ogni ciclo e la quantità di acqua e sale necessari per la ricarica. Sappiate che anche i tipi completamente automatici richiedono una ricarica occasionale di sale. Si usano diversi metodi per controllare i cicli, ma i due tipi principali sono:

Controlli del timer dell'addolcitore d'acqua. Gli orologi o i timer elettronici ricaricano automaticamente l'unità a un'ora e un giorno prestabiliti, in base al vostro uso medio. Questo tipo può fallire se avete un uso insolitamente grande di acqua in un giorno particolare. Inoltre sprecano sodio e acqua perché rigenerano se la ricarica è necessaria o meno. Di solito lo fanno nelle prime ore del mattino.

Controlli DIR dell'addolcitore. Un metodo più sofisticato, chiamato rigenerazione avviata dalla domanda (DIR), rileva quando la resina ha bisogno di essere ricaricata, elettronicamente o con un contatore che misura e calcola il consumo. Un sistema di rigenerazione su richiesta risparmia sale e acqua di rigenerazione perché non si ricarica se non è necessario. Inoltre, prevede un uso anormale dell'acqua.

Suggerimenti per l'acquisto e l'affitto di un addolcitore d'acqua

Dovrei comprare o affittare un addolcitore d'acqua? A breve termine, affittare un addolcitore d'acqua è spesso l'opzione più attraente perché non ci sono costi iniziali significativi. A seconda del livello di servizio e dei materiali offerti dall'azienda, si può pagare da €15 a €50 al mese o più per un affitto. Se si acquista, si pagherà circa 150 euro all'anno per i materiali. E, naturalmente, dovrete pagare l'unità. A seconda delle caratteristiche, i prezzi vanno da circa 400 a 2.500 euro o più.

Ecco un video di consigli per l'acquisto che può essere utile per avere una panoramica delle cose da considerare quando si acquista un nuovo addolcitore d'acqua.

Trovare la giusta azienda di addolcitori d'acqua

Ottieni almeno due preventivi da diverse compagnie di addolcitori d'acqua. E assicuratevi che i preventivi siano basati esattamente sullo stesso tipo di considerazioni: ciclo di rigenerazione, tipo di controlli, livello di servizio e, naturalmente, garanzia sia sulla valvola di controllo che sul serbatoio di resina.

Di solito è meglio lavorare con un'azienda affermata. In questo modo, otterrete un prodotto di qualità sostenuto da un'azienda che probabilmente rimarrà in attività per un po'.

Scopri se avrai bisogno di un idraulico per l'installazione o se il lavoro deve essere fatto da una persona speciale del servizio di fabbrica. E presta attenzione al canone mensile per la manutenzione dell'addolcitore.

Alcune ditte di addolcitori forniscono un servizio in cui scambiano regolarmente le unità esaurite con quelle cariche. Questo tipo di servizio è una buona scommessa se vivete in una zona dove l'acqua di scarico delle fogne viene riciclata per l'irrigazione comunale, perché il sodio può essere considerato un inquinante.

Certificazione dell'addolcitore d'acqua

Cercate anche la certificazione. NSF International è un'organizzazione indipendente che testa e certifica i prodotti per il trattamento dell'acqua. L'organizzazione commerciale dell'industria dell'acqua, la Water Quality Association, certifica anche le attrezzature, quindi cercate il WQA Gold Seal. Anche se nessuna di queste certificazioni garantisce le prestazioni, esse indicano che l'attrezzatura ha superato con successo i test per gli standard industriali e che le affermazioni del produttore sono state convalidate - un passo importante per assicurare che l'unità che compri o affitti offrirà anni di servizio senza problemi.